PART-TIME VERTICALE CICLICO, DIRITTI RICONOSCIUTI NELLA LEGGE DI BILANCIO!

Da anni ci battiamo per la tutela delle lavoratrici e dei lavoratori con part- time verticale ciclico.

A Milano e in Lombardia abbiamo più volte tenuto presidi davanti alle Prefetture, a diversi Comuni, all’INPS e alla Regione per sollecitare la politica a intervenire affinché fossero riconosciuti i periodi non interamente lavorati – a causa della sospensione scolastica – ai fini del raggiungimento dei requisiti di anzianità richiesti per l’accesso alla pensione.

Abbiamo avviato centinaia di ricorsi legali contro l’INPS, tutti andati a buon fine.

Oggi, possiamo dire di aver vinto.

La legge di bilancio appena approvata stabilisce il riconoscimento di un diritto che avrà effetti concreti per molte lavoratrici e lavoratori dei settori afferenti alla FILCAMS CGIL, che potranno accedere alla pensione senza subire una discriminazione.

Un primo risultato importante che si colloca nella battaglia più complessiva contro la precarietà contrattuale e salariale e il lavoro povero.

#Lalottapaga