IKEA: Noi non ci fermiamo!

Vertenza #IKEA:

La sentenza del 29 ottobre 2018, non ci ha stupito, poiché è stata scritta dalla medesimo giudice del tribunale di Milano che ha confermato, in buona sostanza, il precedente giudizio espresso da lei stessa in fase di rito d’urgenza.

Rispettiamo le decisioni della magistratura ma rimaniamo fermamente convinti che il licenziamento di Marika sia un atto profondamente ingiusto.

Il tribunale ha riconosciuto come le esigenze della lavoratrice fossero legittime e in un contesto di difficolta familiari e lavorative, ritenendo in pratica in qualche modo giustificato il comportamento della stessa ma non tenendone conto poi nella valutazione della sproporzione del licenziamento.

Siamo al primo grado di giudizio, pertanto ricorreremo in appello perché rimaniamo convinti che il licenziamento debba essere ritirato

Rimane il tema generale delle cond

izione di lavoro nel settore della Grande Distribuzione soprattutto femminile, poiché, a fronte di legittimi problemi nel bilanciamento tempi di vita e di lavoro non si trova riscontro nelle scelte aziendali, orientate solamente al profitto e al sempre aperto, dalle domeniche ai festivi, al lavoro notturno.

#SiamoDoveSei
#PessimaIkea