PRESIDIO REGIONE LOMBARDIA – APPALTI ARCA

Continua la mobilitazione iniziata lo scorso 3 aprile con il presidio dei lavoratori dell’appalto Ospedale Besta ad oggi non ancora assunti da Sicuritalia.

Il presidio vuole evidenziare i gravi arretramenti e i danni in cui possono incorrere i lavoratori dei servizi ad alta intensità di manodopera: vigilanza, ristorazione collettiva, portierato, reception e pulizie di Regione Lombardia.

Nelle varie gare di appalto, indette da ARCA per conto di Regione Lombardia non è prevista la clausola sociale di tutela della stabilità occupazionale, una situazione questa che riguarda molte delle strutture ospedaliere (e non solo) presenti in Lombardia.

Ne è un esempio appunto l’appalto dell’Istituto Neurologico Besta di Milano dove ai 16 lavoratori, precedentemente impiegati, è stata proposta un’assunzione con un forte peggioramento delle condizioni normative ed economiche, non prevedendo il nuovo bando il mantenimento delle preesistenti condizioni contrattuali.

Chiediamo a Regione Lombardia un forte impegno per le gare che da qui in avanti verranno indette, aprendo ad un confronto preventivo con le OO.SS. al fine di trovare soluzioni che garantiscano non solo la tutela occupazionale (peraltro oggi già prevista dal codice degli appalti) ma anche quella reddituale delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti nei cambi appalto.

#SiamoDoveSei