Cenacolo Viniciano: Vogliamo certezze!

Cenacolo Viniciano: proclamato lo stato di agitazione! Coinvolti i bigliettai e i librai del bookshop Skirà.

Oggi 27 febbraio sarebbe scaduto il bando su servizi in appalto presso il Cenacolo, senza l’inserimento della clausola sociale (l’imposizione ad un nuovo aggiudicatario di assumere il personale impiegato dal precedente gestore del servizio).

Filcams Cgil Milano? e SLC CGIL Milano? hanno richiesto con forza l’inserimento della stessa, anche forti di un precedente accordo presso gli Uffizi di Firenze dove l’azione dei lavoratori e delle OO.SS. ha portato il Ministro Franceschini a riconoscerla per appalti presso enti culturali e museali dello Stato.

Ad oggi, come unica risposta è stato immediatamente annullato il bando, con un rimpallo delle responsabilità tra Consip e Polo Museale.

Poiché verrà fatto un nuovo bando, in questa fase di vuoto e attesa abbiamo proclamato lo stato di agitazione ex Legge 146 (servizi pubblici essenziali) col supporto dei lavoratori dipendenti del Polo e della Funzione Pubblica.

Se non ci saranno risposte chiare le lavoratrici e i lavoratori faranno sentire nuovamente la loro voce!

#SiamoDoveSei